L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (A.G.C.M.) svolge la funzione di vigilanza nei bandi di gara per l’assegnazione di appalti pubblici, al fine di evitare eventuali infrazioni delle regole concorrenziali.

L’A.G.C.M. ha recentemente reso disponibile alle stazioni appaltanti un vademecum per individuare e segnalare anomalie comportamentali nell’ambito di una procedura di gara, per rafforzare e combattere i fenomeni anticoncorrenziali.

Nella guida sono descritti i segnali più frequenti per l’individuazione di casi sospetti in violazione del diritto antitrust, quali:

A seguito della segnalazione di una Stazione appaltante, l’A.G.C.M. può avviare un procedimento istruttorio nei confronti del responsabile della pratica anticoncorrenziale.

 

Fonte: Biblus-net

Vademecum AGCM Stazioni Appaltanti