L’asseverazione viene rilasciata, su richiesta delle imprese, dagli organi paritetici (art. 51 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.) ed attesta la corretta applicazione del modello di organizzazione e gestione della sicurezza adottato dall’impresa alle norme vigenti.
Un utile strumento per la prevenzione e per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Vantaggi

L’Asseverazione può avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa (D.Lgs. 231/2001) ed offre vantaggi economici. Gli organi di vigilanza possono tenerne conto ai fini delle loro attività ispettive.

Ecco, in sintesi, i molti i vantaggi:

  • Viene utilizzata una procedura uniforme in ogni provincia italiana verificata attraverso una inchiesta pubblica che raccoglie le osservazioni dei principali soggetti pubblici e privati, tra cui INAIL, nel campo della sicurezza sul lavoro;
  • il modello di organizzazione e gestione della SSL asseverato può avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica di cui al D. Lgs. N. 231 dell’8 giugno 2001 e quindi delle sanzioni pecuniarie previste (minima € 25.800,00 – massima €1.549.370,00, in relazione alle condizioni economiche e patrimoniali dell’azienda);
  • rientra tra i progetti finanziabili attraverso la partecipazione al bando ISI indetto dall’ INAIL relativo agli incentivi in favore delle imprese che intendono realizzare interventi per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro;
  • gli organi di vigilanza possono tenerne conto ai fini della programmazione delle proprie attività;
  • rappresenta un possibile requisito per partecipare ai bandi di gara per l’aggiudicazione di appalti pubblici, ove richiesto;
  • favorisce la riduzione dell’indice di frequenza e gravità degli infortuni;
  • migliora la gestione dei rischi relativi alla salute e sicurezza;dimostra ai soggetti coinvolti il proprio impegno nei confronti della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Come asseverarsi

I CPT (comitati paritetici territoriali) sono i punti di riferimento per le imprese che intendono asseverarsi.

Ecco in sintesi la procedura completa per essere asseverati:

L’asseverazione, rilasciata su richiesta delle imprese dagli organi paritetici (art. 51 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.), attesta la corretta applicazione del modello di organizzazione e gestione della sicurezza adottato dall’impresa alle norme vigenti.
Di fatto rappresenta un utile strumento per la prevenzione e per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Asseverazione in Edilizia
UNI: PdR 2/2013
Fonte: asseverazioneinedilizia.it